5 Mesi di Sofferenza e di Gioia

Oggi ricorre il quinto mese dal sisma più forte dal 1980 in Italia, il quale non ha fatto vittime ma ha causato decine di migliaia di sfollati e danni incalcolabili al patrimonio artistico dell’Appennino. Purtroppo ancora ad oggi non ci sono stati cambiamenti, le macerie giacciono li a terra e la maggior parte delle persone hanno ricorso a sistemazioni autonome aspettando esiti per le riparazioni o ricostruzioni delle proprie abitazioni. Oggi non vogliamo far polemiche, ma volevamo ringraziare tutte le persone che ci sono state vicine e che ci dimostrano solidarietà nei nostri confronti.